Pordenone

Scure del Questore di Pordenone sul Carnoso Garden & Grill: 30 gg di chiusura

In mattinata agenti della Questura di Pordenone, su ordine del Questore marco Odorisio, hanno eseguito il provvedimento di chiusura per 30 giorni de Carnoso Garden & Grill di Roveredo in Piano, in località Tornielli, lungo la Sp31 per Budoia.

Tutto è nato nella serata di venerdì, quando ad un controllo dell’ambiente pubblico, gli agenti hanno trovato circa 150 persone, alcune di queste ballavano senza mascherina e senza distanziamento, con un DJ che conduceva la serata.

Alla comparsa degli agenti, una decina di ragazze in body sgambato che ballavano e intrattenevano le persone ai tavoli, si sono subito dileguate, assieme al loro agente, rendendosi irreperibili.

Il primo provvedimento inflitto nei confronti del Carnoso Garden & Grill è stata la chiusura dell’attività per 5 giorni.

Ad aggravare la posizione del gestore del locale la mancanza di autorizzazione per la serata danzante.

E ancora, così come documentato dalle videoriprese degli agenti della Scientifica, le gravi condotte per impedire il controllo da parte dei poliziotti.

Ad alimentare il clima di ostilità è stato il DJ che ha continuato a dileggiare, provocare e schernire il Funzionario di Polizia ed il personale in uniforme, raccogliendo gli applausi del pubblico.

In particolare, il DJ apostrofava il Funzionario, pronunciando frasi del tipo: “…si vergogni! …la sto pagando anch’io con le mie tasse ….continuino a fare il loro dovere e intanto sbarcano 1200 clandestini in giro per il mondo e a loro non si fa un c. . .”, il tutto accompagnato da applausi dei clienti, alimentando il clima di indimidazione.

Gli Agenti sono riusciti a gestire l’atmosfera ed evitare che la situazione degenerasse.

Il DJ è stato, quindi, denunciato per aver offeso l’onore e il prestigio dei Pubblici Ufficiali nell’esercizio delle loro funzioni.

E nei confronti del locale il Questore ne ha disposto la chiusura per un mese per aver permesso una serata senza le necessarie autorizzazioni, oltre alla violazione della normativa anticovid, come pacificamente risultante dalle registrazioni della Polizia Scientifica, nelle quali testualmente il DJ dice: “…state ballando..non è che vada così bene, però se state composti la facciamo andare bene”.

Il Questore Marco Odorisio ha rivolto “un ringraziamento ed un plauso agli Agenti che hanno operato in un contesto ostile, reso particolarmente difficile e delicato dalle aggressioni verbali che sono state loro rivolte, determinando un vero e proprio clima di intimidazione , contesto generale che, solo grazie alla capacità e professionalità del Funzionario della Questura, Dirigente del servizio e dei suoi collaboratori, non è degenerato con eventuali conseguenze per l’ordine pubblico e la sicurezza delle persone”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button