Treviso

Sciopero Electrolux: la Fim non l’ha proclamato né vi ha aderito

Sciopero odierno alla Electrolux di Susegana contro le mascherine Ffp2: la Fim Cisl Belluno Treviso precisa che, a differenza di quanto riportato oggi da alcuni organi di stampa, non è in alcun modo coinvolta nella sua proclamazione né vi ha aderito.

“La Fim e le Rsu aziendali, spiega Antonio Bianchin, segretario regionale Fim, non hanno proclamato questo sciopero e non condividono lo strumento scelto per la protesta.
Il problema delle mascherine troppo “performanti” e quindi causa di stress c’è e riguarda tutti gli stabilimenti Electrolux italiani, non solo quello di Susegana.
Come Fim, dunque, lo stiamo affrontando a livello nazionale coinvolgendo le Rsu di tutte le fabbriche.
La proposta avanzata alla direzione aziendale è quella di introdurre delle pause aggiuntive durante il turno di lavoro per poter permettere ai lavoratori di ossigenarsi, e al contempo di valutare l’utilizzo di mascherine meno impattanti, ma che garantiscono uguali livelli di protezione”.

“Va anche precisato, prosegue Bianchin, che il protocollo sicurezza siglato da Fim, Fiom Uilm nazionali e dalle segreterie provinciali con le modifiche apportate recentemente è in regola rispetto al decreto, che Electrolux rispetta il protocollo prevedendo l’utilizzo delle mascherine Ffp2 e che le consultazioni sulla sicurezza con le Rls dello stabilimento di Susegana ci sono state e sono ancora in corso e la Fim Cisl ha sempre partecipato”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button