Veneto

Scialpinista colto da malore ritrovato senza vita nel cuore della notte

Ieri sera verso le 23 il Soccorso alpino della Val Biois è stato allertato a seguito della richiesta di una donna, il cui marito era partito al mattino per una gita di scialpinismo e non era più rientrato.
La moglie non sapeva esattamente dove fosse diretto e il cellulare suonava libero senza risposta.

Una squadra ha iniziato a visionare i parcheggi delle partenze usuali con gli sci e ha rinvenuto la macchina di G.P., 69 anni, di Agordo (BL), in località Zingari Bassi, in direzione Passo San Pellegrino.
Lì, chiedendo, i soccorritori hanno appurato che lo sciatore era stato visto partire alle 9.30.

Una squadra ha iniziato subito la salita, mentre un’altra si è portata alla fine del tracciato, verso Col Margherita, con la motoslitta messa a disposizione dagli Impianti Falcade per avviare la ricerca dall’alto.
Ed è stato uno dei soccorritori, sceso dal mezzo, a ritrovare attorno a mezzanotte e mezza il corpo senza vita dello sciatore che, in fase di salita, era stato purtroppo colto da malore.

Ottenuto il nulla osta dalla magistratura per la rimozione, la salma è stata imbarellata e trasportata al Passo per essere affidata al carro funebre.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button