Home -> Venezia -> Scherzare sulla morte: non sempre è opportuno

Scherzare sulla morte: non sempre è opportuno

I Social, si sa, non sempre mettono in mostra il meglio di noi, anzi, talvolta è proprio il contrario.

E’ forse il caso denunciato da Elisa Mattiuzzo, sorella di Giovanni, uno dei 4 ragazzi periti nel tragico incidente di Jesolo e i cui funerali si sono celebrati non più tardi di ieri.

Elisa ha trovato, su Facebook, un post che possiamo definire almeno di dubbio gusto.
Ritrae un baldo giovine davanti a delle epigrafi (una è appunto quella di Giovanni), a scherzare sulla morte.
Questa qui sotto è la risposta di Elisa a quel post:

“Dopo aver seppellito mio fratello Giovanni Mattiuzzo vengo a conoscenza di un post di cattivo gusto, irrispettoso pubblicato da Cristian Carbonara Pancio taggando un suo amico ancora piu vergognoso sotto L epigrafe del mio adorato fratello.
A me non frega un cazzo se avevate bevuto, fumato perché delle persone che si permettono di agire in questo modo davanti ad una tragedia del genere devono avere solo dei problemi mentali gravi.
Siete fortunati che i miei genitori non hanno i social e non hanno potuto vedere questo scempio! Chiudetevi in casa e vergognatevi del vostro gesto schifoso!
Spero di aver la possibilità di agire legalmente!”

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*