Home -> Treviso -> Sanità/Sulla carenza di Oss “dichiarazioni infondate”

Sanità/Sulla carenza di Oss “dichiarazioni infondate”

In relazione alle affermazioni fatte da Nursing Up e riportate oggi da alcuni quotidiani, l’Ulss 2 precisa:


ORGANICI
Sul fronte degli organici relativi a infermieri e operatori socio sanitari l’Azienda ha adottato strategie organizzative e indirizzato le risorse disponibili al fine di aumentare il personale sanitario e di supporto all’assistenza.
Il saldo tra cessazioni e assunzioni, nell’ultimo biennio, risulta positivo per entrambi i profili professionali. Nel corso del 2018, sono state autorizzate dalla Regione del Veneto, in particolare per il Pronto Soccorso, per l’Area Medica e Chirurgica e per l’aumento degli interventi operatori, più di n. 100 unità di personale infermieristico e di supporto all’assistenza.

ULSS 2 DAL 01/01/2017 AL 31/12/2017  
  CESSATI ASSUNTI SALDO
INFERMIERI 228 244 + 16
OSS 67 95 + 28
 
ULSS 2 DAL 01/01/2018 AL 31/12/2018  
  CESSATI ASSUNTI SALDO
INFERMIERI 281 283 + 2
OSS 70 107 +37

NUOVE ASSUNZIONI
In seguito all’approvazione della graduatoria concorsuale nel profilo di Collaboratore Professionale Sanitario – Infermieri, avvenuta nel mese di febbraio dell’anno in corso, si sta procedendo con le relative assunzioni a tempo indeterminato del personale infermieristico non solo a garanzia del turn over, ma anche dell’ extra turn over, autorizzato dai competenti organi regionali.
Dal 1° gennaio 2019 sono stati assunti 42 Operatori Socio Sanitari a tempo determinato, in attesa dell’espletamento della procedura concorsuale da parte di Azienda Zero, prevista per il mese di giugno, per l’assunzione di personale a tempo indeterminato, con la quale si provvederà alla stabilizzazione degli organici.
Per il triennio 2019-2021 il fabbisogno quantificato dall’Ulss 2 all’Azienda Zero per l’espletamento del concorso OSS è di 320 unità.

“Dati alla mano – sottolinea il direttore generale, Francesco Benazzi – risulta evidente che le affermazioni di Nursing up, relative a una presunta carenza di OSS che graverebbe sugli infermieri, risulta destituita di qualsiasi fondamento”

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*