Pordenone

Sanità/Riccardi assicura: Sacile non verrà privata di alcun servizio – Si ai pazienti Covid

A Sacile, ieri lunedì, il vicegovernatore friulano Riccardi, assessore alla Sanità, ha incontrato i sindaci dell’Ambito Livenza Cansiglio Cavallo.
A loro Riccardi ha confermato che, in caso di necessità (e dunque non ora, anche se pazienti Covid sono già stati ospitati nella struttura) l’ospedale di Sacile sarà destinato ad accogliere pazienti Covid.
Dovesse accadere, ha poi assicurato l’Assessore, “l’azienda sanitaria territoriale non farà mancare i servizi che normalmente la struttura liventina assicura alla comunità”.
Anche se in un altro passaggio lo stesso Riccardi aggiunge: “una volta terminata l’emergenza”.

Confermati anche gli investimenti già previsti, per un valore di 4 milioni, oltre alle funzioni, a partire dalla PMA.

A Sacile verranno portati avanti i progetti già definiti in passato nell’ambito di alcuni interventi programmati, i cui dettagli sono stati illustrati ai presenti dal direttore generale dell’Asfo, Joseph Polimemi.
Nello specifico, 950mila euro verranno destinati all’adeguamento degli impianti antincendio, mentre poco più di 3 milioni serviranno per l’adeguamento delle strutture esistenti.
In particolare 1,6 milioni verranno destinati alla Colonia agricola, quindi 1,4 milioni al San Camillo per creare un nuovo alveo del centro di salute mentale e infine 50mila euro per il padiglione Meneghini per consentire l’erogazione di prestazioni riabilitative.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button