Friuli Venezia Giulia

Sanità Fvg/Il numero delle terapie Intensive continua a far discutere

“Il numero di posti letto delle Terapie intensive non è una mia personale questione di puntiglio, ma abbraccia tre questioni fondamentali: la rispondenza a concrete esigenze di cura della popolazione, al di là del Covid;
la determinazione delle zone gialla, arancione e rossa nella modulazione a colori nella pandemia in corso; la correttezza istituzionale”.

Lo afferma in una nota il consigliere regionale Walter Zalukar (Gruppo Misto), ricordando di aver voluto “interrogare nuovamente la Giunta regionale sulle Terapie intensive, perché i conti non tornano”.

“Dall’analisi delle delibere di Giunta che intervengono sulla materia – aggiunge Zalukar – si evince che i posti letto di Terapia intensiva previsti in Friuli Venezia Giulia, conti alla mano, sono 155. In particolare, la Dgr 1965 (ultima in senso cronologico) prevede 109 posti di Terapia intensiva in dotazione
(quindi, meno dei 120 esistenti prepandemia) e 46 posti letto attivabili.

Quindi, complessivamente 155 e non 175, come dichiarato tre settimane fa dal presidente della Giunta e dall’assessore alla Salute. In aula mi è stato risposto che i posti letto sono 175 e che me ne devo fare una ragione”.

Ritornando ai tre punti iniziali, la nota prosegue evidenziando che “a oggi i letti intensivi previsti in dotazione sono inferiori a quelli prepandemia.
Inoltre, mi si deve spiegare come, con la scarsità di personale attuale, si riescano ad attivare, magicamente, 46 posti letto.

Ricordando che il posto letto ospedaliero non è costituito da un materasso, ma dal personale che opera intorno a questo materasso.
Tutti ci auguriamo di uscire presto dalla pandemia e di abbandonare il
sistema a colori ma, per il momento, è ancora questo che determina chiusure e aperture”.

“La politica si muove su annunci, ma le Istituzioni agiscono con documenti ufficiali: questi dicono che i letti di Terapia Intensiva, tra attivi e attivabili, sono 155.
Io posso anche farmene una ragione, come suggerito dall’assessore alla Salute, e credere che i posti letto intensivi siano 175. Tuttavia, parafrasando Galileo: ‘Eppure sono 155!'”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button