Venezia

San Donà/Sabato la presentazione del libro “La sposa volante” di Carola Minincleri Colussi

San Donà di Piave – Nuovo appuntamento di “Autori & Storie”, la rassegna di incontri con gli autori e presentazioni librarie organizzata dall’Amministrazione Comunale in collaborazione con la Biblioteca Civica.
Sabato 19 Febbraio alle ore 16 presso l’Angolib(er)o della Biblioteca presentazione del libro “La sposa volante” di Carola Minincleri Colussi.
Modera l’incontro Francesca Vio (Se non ora quando, San Donà di Piave) con letture della stessa autrice Carola Minincleri Colussi.

L’autrice Nata a Venezia nel 1974, vive in provincia di Treviso, lungo il fiume Sile.
Artista multidisciplinare, autrice, regista, performer.
Ha studiato a Milano, nella scuola di Quelli di Grock, perfezionandosi a Bologna, alla scuola di teatro archetipico di Jodorowsky, approfondendo le pratiche di danza sensibile con Claude Coldy.
Con Gianmarco Busetto nel 2006 ha fondato la compagnia Farmacia Zooè, di cui per dieci anni ha diretto la scuola di teatro.

E’ ideatrice e regista di FZ Under35, compagnia-vivaio di Farmacia Zooè, e di Collettivo Italies, gruppo performativo dedicato allo studio del Genius Loci d’Italia.
Per l’Università Ca’ Foscari di Venezia ha curato un lungo percorso dedicato all’innovazione culturale; per H-Farm e Fondazione Ca’ Foscari si occupa di studi e percorsi di sviluppo e integrazione dell’intelligenza emotiva.

Il libro Agata è nata a Ginostra, sull’isola di Stromboli.
È orfana di madre, ha paura di volare e non si vuole sposare. Il suo nome significa “buona e virtuosa” e invece è sempre irrequieta, alla continua ricerca di sé.
Solo la natura sa calmarla.
Agata è una bambina che parla con gli alberi, un’adolescente che si ribella alle convenzioni sociali e, grazie allo zio d’America che le regala molto presto una macchina fotografica, da adulta decide di intraprendere la professione di fotoreporter, ritrovandosi così a immortalare la vita negli scenari sconvolti dalla guerra.
Quando si innamora di André, un uomo dalla famiglia tutta al femminile, si vede costretta a fare i conti con dei nuovi conflitti.
Fino a conoscere qualcosa di simile alla pace e a cambiare la propria visione del volo.

Ingresso libero con prenotazione obbligatoria (tel. 0421 590232 – 234)
Obbligo di Green pass rafforzato e mascherina

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button