Venezia

San Donà/Polemica Codognotto – Rizzello sullo Scout Speed

“Sorprende che un consigliere di un partito che fa della legalità uno degli aspetti fondanti si faccia paladino di chi non rispetta la legge.
Il rispetto delle regole è l’unica strada per garantire la sicurezza stradale, e anche per evitare le sanzioni.
Ricordiamo che i limiti di velocità sono sempre a tutela delle categorie più deboli, e che se le regole vengono rispettate non c’è amministrazione che possa far cassa; inoltre sottolineo che dall’8 Marzo, entrata in vigore del DPCM, fino al 4 Maggio, quindi in tutto il periodo del lockdown, il sistema Scout Speed, come tutto il resto dei controlli sulle violazioni per superamento dei limiti di velocità è stato sospeso”.

È la dura replica dell’Assessore alla Sicurezza Walter Codognotto alle polemiche sollevate dal Consigliere Massimiliano Rizzello sulla non sospensione dello strumento degli scout speed durante il periodo del lockdown.

“Non abbiamo mai avuto obiettivi di fare cassa, e non accetto strumentalizzazioni di un obiettivo di civiltà, come il rispetto delle regole stradali, durante l’emergenza COVID 19.
Le forme di sostegno ai cittadini in difficoltà sono partite con la massima celerità consentita dai tempi di legge, e stiamo valutando altre misure per i prossimi mesi; siamo sempre stati, e siamo, a fianco dei cittadini, tuttavia senza mai derogare dai nostri principi, tra cui la fondamentale importanza del rispettare le norme per tutelare tutti” conclude il Sindaco Andrea Cereser.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button