Home -> Venezia -> San Donà/Per andare a donare il sangue deve prendersi le ferie
Andrea Cereser sindaco san dona

San Donà/Per andare a donare il sangue deve prendersi le ferie

Sulla stampa locale è spuntata una notizia che al sindaco di San Donà non ha fatto piacere.
Un superiore avrebbe impedito ad un dipendente comunale di andare a donare sangue in una giornata lavorativa, consigliandogli invece di prendersi ferie, per farlo.
La donazione del sangue è regolamentata dalla legge e, se la notizia troverà conferma, il superiore in questione non l’avrebbe rispettata.

Nel frattempo, della questione è venuto a conoscenza anche il sindaco del paese che ha deciso di recapitarci la lettera aperta che trovate qui di seguito.
Scrive Andrea Cereser:

Come Sindaco, apprendo dalla stampa di oggi che a un dipendente comunale sarebbe stato impedito dai diretti superiori di donare il sangue in una giornata lavorativa; gli sarebbe stato suggerito di utilizzare invece le ferie.
Avrei preferito essere informato direttamente dalle persone coinvolte, anziché venirne a conoscenza dalla stampa.
Ho già avviato una indagine interna, per verificare concretamente quanto avvenuto: se veramente a un dipendente è stato vietato di donare il sangue in un giorno lavorativo, chi ha dato tale risposta (che viola la normativa in materia) si assumerà le sue responsabilità; ma se invece i fatti riportati dalla stampa non rispondono al vero, i responsabili dovranno rispondere di danno all’immagine della Pubblica Amministrazione.
Condivido infine la sensibilità della presidente AVIS circa il calo estivo delle donazioni (sono io stesso donatore AVIS), e voglio ringraziare i dipendenti e i cittadini che danno il loro contributo per far fronte a questo problema.

Dr Andrea Cereser
Sindaco per San Donà di Piave

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*