Venezia

San Donà/Partorisce con il covid con l’ossigeno: salvi mamma e neonato

Nel territorio della Ulss4 i contagi aumentano anche tra le donne in gravidanza.
All’ospedale di San Donà di Piave è stato allestito un percorso dedicato e protetto per quelle positive al virus, con sala parto e area di degenza riservate.
Il report diffuso nella conferenza stampa odierna, dalla direzione generale e medica, evidenzia che sono state 67 le donne che nel 2021 hanno partorito in presenza del virus, con un incremento registrato in particolare a partire da Natale.

Dal 25 dicembre ad oggi 8 parti con un neonato risultato positivo dopo la nascita, ed attualmente sono altre 10 le donne positive in carico all’ostetricia e ginecologia di San Donà di Piave.

Particolare e per fortuna a lieto fine, uno di questi parti.
“In un caso sintomatico si è dovuto ricorrere al parto cesareo per pericardite e polmonite da Covid – ha precisato il direttore sanitario Francesca Ciraolo – la paziente è stata ricoverata in area Covid dell’ostetricia e sottoposta all’ossigenoterapia e a terapia specifica sotto controllo pneumologico e cardiologico.
Il neonato, negativo, non ha avuto problemi, la mamma ora è a casa”.

Per evitare eventuali preoccupazioni e per rifondere ai dubbi di tante donne gravide e positive al virus, è stato messo a disposizione il numero di telefono 0421-227383 dell’ostetricia e ginecologia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button