Venezia

San Donà/Il maltempo del 2 giugno: al via la quantificazione dei danni

A seguito delle eccezionali avversità atmosferiche verificatesi martedì 2 giugno scorso, per alcune zone delle province di Belluno, Padova, Treviso, Verona e Vicenza e della Città Metropolitana di Venezia, è stato dichiarato lo stato di crisi con DPGR n. 57 dell’8 giugno 2020.

Attualmente è necessario procedere alla quantificazione delle spese di prima emergenza e dei danni subiti.
Le segnalazioni sono prodotte ai fini della ricognizione del fabbisogno per il ripristino dei danni subiti dal patrimonio privato e delle attività economiche e produttive, e non costituiscono riconoscimento automatico di eventuali contributi a carico della finanza pubblica per il ristoro dei danni subiti.

Per tale ricognizione è necessario scaricare e compilare le schede reperibili al link predisposto dalla Regione Veneto: https://www.regione.veneto.it/web/protezione-civile/2giugno2020

Le schede compilate vanno trasmesse via mail (protocollo@sandonadipiave.net) o consegnate a mano presso il solo Comune di San Donà di Piave (Ufficio Protocollo) entro e non oltre le ore 12 del 7 luglio 2020.
Le schede non vanno trasmesse alla Regione Veneto.

Per eventuali informazioni e chiarimenti rimane disponibile il Settore V – Territorio e reti (geom. Sandro Antonelli tel 0421 590504) nel normale orario d’ufficio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button