Venezia

San Donà/Il bilancio della Polizia Locale: in un anno scoperte quasi 100 auto senza assicurazione

San Donà di Piave – Diffuso il bilancio delle attività svolte dalla Polizia Locale di San Donà di Piave nel 2020.
Ecco alcuni numeri dell’attività svolta dal personale coordinato dal Comandante Paolo Carestiato.

• 297 ordinanze di viabilità temporanee e definitive
• 408 autorizzazioni al transito/sosta in deroga su aree pedonali
• 320 contrassegni invalidi rilasciati
• 139 oggetti rinvenuti e consegnati al Comando di Polizia Locale
• 107 memorie depositate a seguito di ricorsi presentati al Giudice di Pace ed al Prefetto
2.512 accertamenti per soste irregolari nel centro cittadino
2.486 verbali di accertamento di violazioni dei limiti di velocità
• 571 verbali per infrazioni semaforiche
• 57 verbali per mancata revisione veicoli
99 verbali per mancanza copertura assicurativa
• 24 verbali per uso del cellulare alla guida
19 contestazioni per guida in stato di ebrezza alcolica e sotto l’effetto di stupefacenti
593 punti decurtati sulle patenti di guida
• 44 violazioni per inosservanza regolamenti comunali,
• 37 controlli domestici sul benessere degli animali,
199 violazioni per conferimenti impropri accertate con telecamere ambientali (in aumento del 68% rispetto al 2019)
• 135 incidenti rilevati (34% in meno rispetto al 2019), di cui 1 mortale e 115 con feriti,
41 persone sottoposte a trattamento o accertamento sanitario obbligatorio (24% in più rispetto al 2019).

L’attività di contrasto alla diffusione del covid-19 ha visto impegnate 378 pattuglie con 971 persone e 590 veicoli controllati, 1.222 esercizi pubblici e commerciali sottoposti a controllo, 61 violazioni amministrative contestate, 13 persone denunciate, 1.920 ore di vigilanza ai mercati.

Non è mancato il costante impegno sul tema dell’educazione stradale, portato a compimento nonostante l’impossibilità di effettuare lezioni in presenza, attraverso la realizzazione di 50 ore di video lezioni rivolte ad alunni della scuola dell’infanzia e primaria.

“Ricordiamo che da luglio a dicembre è stato sperimentato anche un terzo turno in orario serale e notturno a maggior tutela dei cittadini, e che inoltre grazie alla collaborazione e al coordinamento con le altre realtà è stato possibile offrire servizi ulteriori ai cittadini, come ad esempio la prevenzione rispetto alle sostanze stupefacenti nelle scuole con il cane Baskoo” così l’Assessore alla Polizia Locale Walter Codognotto.

“Il personale di Polizia Locale è in prima linea in tutta questa fase di emergenza, e continua un’attività quotidiana di controllo e prevenzione, impegnandosi sempre per la sicurezza di tutti. L’Amministrazione sta lavorando per rafforzare questo fondamentale servizio, che nel 2020 ha visto tre nuovi assunti” conclude il Sindaco Andrea Cereser.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button