Venezia

San Donà di Piave/Sparito il defibrillatore posizionato a Cittanova

San Donà di Piave – L’ammirevole progetto è quello di arrivare a dotare di un defibrillatore esterno automatico la città e ognuna delle sue frazioni, ma sarà complicato portarlo a buon fine se si ripeteranno in futuro incresciosi episodi come quello di Cittanova.
Qui il defibrillatore era stato posizionato un anno fa dall’Associazione Amici del Cuore ma nei giorni scorsi mani ignote l’hanno fatto sparire dal totem che lo custodiva, collocato nella parte posteriore della chiesa.


A darne notizia è l’Associazione stessa, attraverso la sua pagina Facebook.
A donare il macchinario salvavita era stato il Ristorante la Tavernetta.
In paese c’è un misto di rabbia e stupore per quanto accaduto.
Quanto siano importanti questi strumenti, per evitare morti da attacco cardiaco, lo dimostra anche quanto accaduto nel gennaio scorso a Noventa di Piave.


Qui il defibrillatore posizionato dagli Amici del cuore salvò la vita ad una persona del posto colta da infarto mentre si trovava per strada.
La speranza è che l’autore del furto capisca l’inopportunità del suo gesto e si comporti come colui che due anni fa sottrasse il defibrillatore posto in piazza Indipendenza a San Donà, salvo poi restituirlo intatto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button