Venezia

San Donà di Piave/Codognotto smentisce la notizia di risse tra ragazzi

“Chi viene a conoscenza di fatti criminosi è tenuto a segnalarlo alle autorità competenti, non certo a lanciare sui social media accuse non supportate da fatti dimostrati.
Abbiamo visionato le varie immagini da videocamere e non abbiamo trovato traccia di risse tra ragazzi; per di più nel pomeriggio di sabato, come nei giorni precedenti, c’era la presenza degli agenti della Polizia Locale con presidio nella zona, presidio che ho voluto fortemente dopo i recenti fatti accaduti.

Sottolineo che le segnalazioni devono sempre essere tempestive, e non vanno rivolte a forze politiche o qualsiasi altra persona che non sia l’autorità competente ad intervenire.
Questo un ex Assessore dovrebbe saperlo molto bene.” replica così l’Assessore alla Sicurezza Walter Codognotto alle affermazioni del segretario della Lega di San Donà Alberto Schibuola ampiamente riprese dalla stampa in questi giorni. “La presenza di forze dell’ordine sul territorio è costante ed è stata aumentata nell’ultimo periodo.

I fenomeni a cui assistiamo in questi giorni sono purtroppo i sintomi di un disagio profondo, esasperato in particolare dalle misure restrittive legate all’emergenza che hanno un forte impatto soprattutto sui più giovani.
Con questa frase non intendo certo giustificare gli episodi violenti degli ultimi giorni, verso i quali le forze dell’ordine si sono mobilitate immediatamente: ma occorre tener presente che non è certo un problema che riguarda solo San Donà”.

“Gli episodi di violenza tra i più giovani devono essere letti nel loro contesto: una situazione di grave difficoltà, di cui rappresentano un sintomo.
Non si curano solo i sintomi, ma soprattutto le cause.
Per questo, a fianco della costante attività di controllo sul territorio, l’Amministrazione si impegna in un dialogo continuo con le tante realtà di associazioni e volontari, oltre alle scuole e all’Ulss 4, che si occupano di prevenzione.

Credo che, più che stracciarsi le vesti e cercare improbabili responsabili, in questo momento più che mai sia necessario uno sforzo comune per superare insieme, oltre che la pandemia, anche le gravi conseguenze economiche e sociali che sta portando” conclude il Sindaco Andrea Cereser.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button