Venezia

San Donà di Piave/Botto notturno crea allarme nella zona della stazione

Sui social, si sa, la fantasia galoppa sfrenata, priva di freni come solo le osterie di una volta.

Capita così che a San Donà si sia siano scatenate molte ipotesi, via Facebook, sull’origine di un boato che nella notte ha squarciato il silenzio ovattato di nebbia.

Molti residenti dell’area della stazione ferroviaria si sono allarmati non poco, quando ormai mancavano una decina di minuti alle 23, avvertito un forte rumore che ha fatto anche vibrare alcune finestre.

I tempi non sono tranquilli e dunque c’è stato perfino chi ha ipotizzato che la deflagrazione provenisse dai cantieri della zona di Porta Nuova.

Per altri si trattava del bang sonico di un aereo, magari, illustravano i più esperti, un caccia della base militare di Istrana.

Qualcuno ha allertato i Vigili del Fuoco che, dopo una perlustrazione della zona, sono rientrati con la certezza che si sia trattato di un petardo più grosso del solito, ma ancora di moda, soprattutto tra i ragazzi, magari avanzato dalla notte di San Silvestro.

Molto rumore per nulla, scriverebbe Shakespeare, ed in effetti… magari è tempo di mandarli in soffitta, questi botti solitari che impauriscono gli animali e ogni tanto fanno saltare qualche dito ai più incauti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button