Venezia

San Donà di Piave/54 alloggi Erp saranno riqualificati grazie ai fondi Next Generation Eu

Saranno 54 gli alloggi di Edilizia residenziale pubblica sul territorio comunale sandonatese che saranno interessati da interventi di riqualificazione energetica, in particolare gli edifici siti in via Magello e Mazzini.
L’opportunità arriva dai 2,1 milioni di euro destinati al Comune grazie al programma “Sicuro, verde e sociale”, l’intervento finanziato dal Next Generation Eu nell’ambito del Pnrr (Piano nazionale di ripresa e resilienza – Fondo complementare).

La Giunta Regionale del Veneto, destinataria dei fondi complessivi, ha infatti approvato il piano composto dalle proposte di intervento inviate dai soggetti gestori del patrimonio Erp, stilando una graduatoria in base ai parametri previsti dal bando fino all’utilizzo del finanziamento disponibile di oltre 99 milioni di Euro.
«Grazie a questi importanti fondi, spiega l’assessore Lorena Marin, abbiamo modo di intervenire su un numero cospicuo di alloggi appartenenti al nostro patrimonio di edilizia pubblica, che nel complesso conta 212 immobili.

I lavori riguarderanno l’efficientamento energetico delle strutture, oltre alla riqualificazione degli spazi pubblici di pertinenza. Questo consentirà di ottenere un contenimento dei consumi e una riduzione delle emissioni in linea con gli obiettivi del PAESC (Piano di azione per l’energia ed il clima) e anche di rendere maggiormente confortevoli abitazioni un po’ datate.
Ringrazio gli uffici per il grande lavoro che stanno facendo nell’accompagnarci a cogliere le opportunità senza precedenti offerte dal PNRR. Impegno che continua soprattutto nel seguire le attività che l’utilizzo di tali fondi impone con cadenze molto ravvicinate».

Dopo l’approvazione del Piano degli Interventi complessivo da parte del Ministero per le infrastrutture, le prossime fasi riguardano la progettazione delle opere.
Giugno 2022 è la deadline per l’affidamento degli incarichi di progettazione, 3 mesi più tardi invece l’approvazione dei progetti esecutivi.
Entro il dicembre 2022 dovranno poi essere pubblicati i bandi di gara per la realizzazione degli interventi, che dovranno trovare conclusione entro marzo 2026.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button