Venezia

San Donà di P./In 3, tutti minori, a spasso di notte sull’auto rubata

Mercoledì notte, intorno alle 03.30, una pattuglia dei carabinieri in servizio in via dei Laghi si è trovava a dover inseguire un’auto che aveva appena eluso un controllo.
In un primo momento l’automobilista aveva effettuato una serie di manovre pericolose ma, dopo circa un chilometro e dopo la collisione contro una banchina stradale gli aveva fatto esplodere l’airbag, era fuggito a piedi.
A bordo con lui c’erano due minorenni, studenti, residenti in città, che invece hanno prferito rimanere sul posto e “arrendersi” ai militari.
Anzi, dopo qualche reticenza, hanno anche convinto il terzo a tornare sul posto.
Anche lui è risultato essere minorenne e studente: l’auto invece era stata rubata nel corso della stessa nottata, fatto di cui i due compagni di viaggio non sembravano essere a conoscenza.

Per il ragazzo al volante è scattata la denuncia alla Procura della Repubblica presso il Tribunale per i Minorenni per i reati di ricettazione e resistenza a pubblico ufficiale, oltre alla contestazione della guida senza patente (mai conseguita) che prevede una sanzione di 5.100 euro.
A tutti e 3 è stata comminata la sanzione di 400 euro (ridotta a 280 euro in caso di pagamento entro 5 giorni) per la violazione alle norme in materia di contenimento della pandemia da Covid-19 (mancato rispetto del “coprifuoco”) notificata ai genitori ai quali sono poi stati riaffidati.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button