Prendi nota

San Donà/Autori e storie: sabato la presentazione dei racconti sulla Piave di Bincoletto

Secondo appuntamento nell’ambito di “Autori & Storie”, rassegna di incontri con gli Autori e presentazioni librarie organizzata dal comune di San Donà di Piave in collaborazione con la Biblioteca Civica.

Sabato 15 Gennaio alle ore 16.00, presso l’Angolib(er)o della Biblioteca, verrà presentato il libro “Al ritmo dell’acqua che scorre – Racconti sulla Piave”.
Dialoga con l’Autore Michele Borin, letture a cura di Sabrina Collina.

L’AUTORE: Antonio Bincoletto è nato a Noventa di Piave e vive a Padova, dove si è laureato e specializzato in filosofia. Dagli anni ‘80 insegna letteratura e storia negli Istituti superiori.
Ha frequentato corsi di Perfezionamento e di Alta formazione presso il Centro Diritti Umani dell’Università di Padova.
Fra le sue pubblicazioni, tre audiolibri/e-book per la casa editrice Goodmood (“Letteratura italiana del 200”, “Ugo Foscolo. Vita e opere”, “Storia del colonialismo italiano in Africa”).
Questa è la sua prima opera narrativa.

IL LIBRO: Sedici racconti, altrettante finestre si aprono sull’infanzia e l’adolescenza di un giovane che cresce lungo le rive della Piave (ora maschile, ora femminile, a seconda delle situazioni) fra le persistenti locali tradizioni antiche e i cambiamenti tumultuosi che segnano gli anni ‘60 e ‘70 del secolo scorso.

Piccole storie s’intrecciano con la grande Storia e riprendono vita attraverso gli occhi e la voce narrante del giovane protagonista, seguono il suo percorso di crescita, scandito dalla presenza costante del fiume con le sue rive, gli argini, le grave: un fluire che costituisce la cornice, il filo conduttore delle storie raccontate; un fluire che allude, accompagna, conduce al mare aperto della vita, segnandone la cadenza: “al ritmo dell’acqua che scorre”, appunto.

I posti sono limitati e l’ingresso è libero, con prenotazione obbligatoria (tel. 0421 590232 – 234), nel pieno rispetto di tutte le normative anti contagio da Covid-19 (Green pass rafforzato e mascherina).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button