Venezia

San Donà/Approvato il nuovo regolamento sul trasporto scolastico

San Donà di Piave – Finora si era andati avanti per prassi, ora San Donà ha finalmente il suo regolamento che disciplina il trasporto scolastico.
Il nuovo documento è stato approvato nell’ultima seduta del Consiglio comunale, ma ai fini pratici del servizio non cambia nulla: sarà sempre eseguito dai mezzi di Atvo, l’azienda vincitrice della gara d’appalto indetta da Città metropolitana per tutto il trasporto pubblico sandonatese.

Una delle novità introdotte dal regolamento è però l’informatizzazione dell’iscrizione al servizio tramite una piattaforma online che renderà le procedure e il dialogo Comune-Atvo molto più rapido, favorendo l’agevolazione Isee per quelle famiglie che ne hanno diritto dal momento che il comune di San Donà differenzia il costo del servizio in base alle fasce di reddito.

«Il regolamento per il trasporto scolastico era ormai necessario per avere una disciplina chiara e trasparente e formalizzare, proprio a beneficio delle famiglie, perché sappiamo quanto la presenza delle scuolabus possa influire sulla scelta della scuola da frequentare, quali sono i criteri che lo disciplinano – dichiara la vicesindaca e assessora alle Opportunità sociali Silvia Lasfanti – Il criterio scelto ricalca lo stradario attualmente in uso che lega corse, orari e relativi plessi in base all’afferenza geografica.

Uno stradario che non abbiamo voluto stravolgere perché frutto di un grande lavoro di concertazione con le scuole e la stessa Atvo che si è sempre dimostrata sensibile alle richieste di eventuali modifiche, ma che abbiamo migliorato ottimizzando le corse da e per le frazioni, tutte coperte, e minimizzando gli eventuali spostamenti di iscrizioni da una scuola a un’altra in funzione del trasporto scolastico».

Nell’ultimo anno scolastico a usufruire degli scuolabus di San Donà, 20 corse giornaliere andata e ritorno da e per tutte le frazioni, sono stati 353 bambini delle scuole dell’infanzia, elementari e medie e delle scuole dell’infanzia paritarie Fism convenzionate col Comune.

«Sono lieto che dopo molto tempo anche San Donà si sia dotato di un regolamento per un servizio così importante – dichiara il presidente del Consiglio comunale Francesco Rizzante – e voglio ringraziare anche quanti hanno lavorato in Commissione per metterlo a punto e arrivare velocemente alla sua approvazione. Il fattore tempo era infatti determinante proprio per farci trovare già pronti alla ripresa del nuovo anno scolastico».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button