Venezia

San Donà/Al via la riqualificazione energetica di 20 edifici comunali

San Donà – Interventi di efficientamento energetico su 20 edifici comunali (di cui 14 scuole, il Palasport Barbazza, e tanti altri immobili ad uso pubblico), con l’obiettivo di ridurre i consumi energetici almeno del 21,8%; manutenzione ordinaria e straordinaria degli interventi effettuati (inclusa manutenzione straordinaria extracanone) per un periodo di 15 anni, inclusi i 24 mesi per la realizzazione degli interventi, per un costo stimato dell’intervento da parte del concessionario di € 1.831.000; questo in cambio dell’appalto calore per 40 edifici del Comune, con un canone annuo di € 444.000.

Sono gli estremi del progetto di fattibilità tecnico-economica tra l’Amministrazione Comunale e Bosch Energy and Building Solutions Italy Srl, nell’ambito di un accordo di partenariato pubblico privato, attraverso l’istituto della finanza di progetto, che costituirà la base per la procedura di gara ad evidenza pubblica che si aprirà nei prossimi mesi.

Tra i tanti interventi inseriti nel progetto, l’installazione di generatori di calore a condensazione modulante con scambio a piastre, o a basamento ad alto rendimento; l’installazione di bruciatore modulante a gas metano; l’installazione di sistemi di telecontrollo per gli impianti di climatizzazione; la realizzazione di nuovi quadri elettrici; l’isolamento di sottotetti, coperture piane e pareti perimetrali; la sostituzione di serramenti; la trasformazione dell’impianto da vaso aperto a vaso chiuso.

“Un passo in avanti importante per la sostenibilità ambientale, che andrà anche a migliorare il comfort di chi vive e frequenta questi luoghi, avrà effetti importanti sul bilancio energetico riducendo consumi ed emissioni in linea con gli obiettivi che ci siamo dati con il Paesc, che ricordiamo essere:
1) la riduzione di almeno il 40% delle emissioni di gas a effetto serra rispetto al 1990;
2) una quota di almeno il 32% dei consumi di energia da fonti rinnovabili al 2030;
3) un miglioramento di almeno il 32,5% nell’efficienza energetica al 2030

Così l’Assessore a Energia e Ambiente Lorena Marin, che sta coordinando con gli Uffici le attività per poter pubblicare quanto prima la gara, a valle della quale partiremo con i lavori il prima possibile. Teniamo conto che il project acquisito presenta gli elementi di minima per poi procedere con una gara, su cui puntiamo per ulteriori miglioramenti dell’offerta economica e della quantità degli interventi”.

“Si tratta di un passo avanti molto importante per la sostenibilità ambientale, dato che il riscaldamento degli edifici incide sull’inquinamento atmosferico più di quello ingenerato dal traffico – spiega il Sindaco Andrea Cereser – quello che la Città sta facendo è un investimento molto elevato, ma va in direzione di tutelare il futuro dei nostri figli e nipoti”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button