Venezia

San Donà/Abbandonano in un campo 9 sacchi di scarti di un “cappotto” appena fatto: denunciati

Sorpresi dalla Polizia Locale di San Donà di Piave due pittori, un italiano ed un macedone, mentre scaricavano in aperta campagna sacchi di plastica neri ricolmi di rifiuti edili.

Gli agenti hanno documentato la presenza di nove sacchi abbandonati a terra contenenti complessivamente 70 litri tra polistirolo, plastica da imballaggio e metallo.

Gli operai, dipendenti di una ditta di dipinture della provincia di Treviso, hanno ammesso l’evidenza: si trattava di scarti di lavorazione di un cappotto termico appena installato su un edificio nelle vicinanze.

La denuncia per la violazione del testo unico dell’ambiente è scattata, oltre che per i due uomini, anche per il titolare dell’attività trevigiana, risultato privo dell’iscrizione all’albo dei gestori ambientali.
Il proprietario del terreno privato, sopraggiunto sul posto, ha deciso inoltre di querelare i due malintenzionati per il reato di ingresso abusivo nel fondo altrui.

«Purtroppo sono crescenti gli episodi di abbandoni di rifiuti che osserviamo e ci vengono segnalati dai cittadini; quest’anno abbiamo già accertato il 50% in più delle violazioni per errati conferimenti ed abbandoni rispetto all’anno precedente. Stiamo cercando di porre un freno a questo grave problema attraverso investimenti sulle telecamere ambientali a disposizione della Polizia Locale e all’intensificazione dei controlli da parte degli Ispettori ambientali di Veritas» dichiara il Sindaco di San Donà di Piave Andrea Cereser.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button