Home -> Friuli Venezia Giulia -> Salute Fvg: il vice governatore Riccardi a Spilimbergo, conferma nuove linee sanità entro fine anno

Salute Fvg: il vice governatore Riccardi a Spilimbergo, conferma nuove linee sanità entro fine anno

La conferma che entro fine anno, ultimato il lavoro dei saggi, verranno decise le linee della sanità regionale e, nello specifico locale, la presa d’atto di due realtà molto organizzate di Spilimbergo, quali l’Ospedale e il Centro sanitario riabilitativo.

Queste le conclusioni del vicegovernatore con delega alla Salute, Riccardo Riccardi, al termine delle due visite compiute a Spilimbergo nell’ambito del ciclo di incontri sul territorio che ha segnato questa prima fase del mandato.

Confrontandosi con i vertici dell’Azienda per l’assistenza sanitaria e della struttura ospedaliera, Riccardi, ricordando il lavoro degli esperti chiamati a formulare la nuova architettura della sanità regionale, ha ribadito come anche il sistema ospedaliero di Spilimbergo dovrà inserirsi nel disegno di riorganizzazione complessiva.

“Questo livello di qualità dell’offerta ospedaliera – ha sottolineato il vicegovernatore – è figlio di una storia di un’Azienda che ha messo insieme prima gli ospedali e poi il territorio. Adesso però bisogna porsi l’obiettivo anche di favorire un dialogo e una maggiore collaborazione con l’altra parte del Tagliamento, in particolare con l’ospedale di San Daniele del Friuli.

Si tratta di un processo di natura organizzativa che deve trovare delle risposte e delle soluzioni per ottimizzare tutti gli strumenti che abbiamo a disposizione”.

Nel corso dell’incontro è stato comunicato l’avvio dell’iter per l’acquisto di una nuova Tac, così come è stato posto l’accento sull’eccellenza rappresentata dall’ortopedia e dagli interventi di piccola e media chirurgia. Nel suo complesso l’ospedale di Spilimbergo offre 76 posti letto.

Favorevolmente impressionato Riccardi anche dalla visita alla struttura sanitaria riabilitativa Progetto Spilimbergo riservata ai mielolesi.

Nel dettaglio, oltre al conseguimento della massima autonomia dei pazienti, il Centro si pone come obiettivo il recupero psico-fisico della persona disabile, favorendo l’integrazione e la socialità di chi è costretto a doversi confrontare in maniera profondamente diversa con la vita di ogni giorno.

“Si tratta – ha rimarcato il vicegovernatore – di un vero e proprio modello, unico in Italia, nell’ambito della riabilitazione. Un pilastro del nostro sistema territoriale, dedicato a quella delicata fase che affronta fino in fondo le complessità, come possono essere le conseguenze di un danno midollare”.

“Per questo motivo – ha aggiunto Riccardi – come Regione dobbiamo difendere e sostenere il Centro di Spilimbergo, in primo luogo favorendo quelle condizioni di stabilità derivanti dall’accreditamento della struttura. In questo c’è l’impegno a trovare una soluzione assieme al Consiglio regionale per superare quegli ostacoli di natura burocratica che attualmente penalizzano le potenzialità di questa efficiente realtà del Friuli Venezia Giulia”.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*