Prendi nota

Safer Internet Day: imparare a usare bene la Rete

Nell’ambito delle iniziative promosse per celebrare il Safer Internet Day 2020, che quest’anno si terrà martedì 11 febbraio, la Polizia Postale e delle Comunicazioni in collaborazione con il Ministero dell’Istruzione, ha organizzato workshop e dibattiti sul tema del cyberbullismo su tutto il territorio nazionale.

Si tratterà di un’edizione speciale del progetto Una vita da social con lo svolgimento in contemporanea, domani, di incontri presso le scuole di 100 capoluoghi di provincia italiani.

La Polizia Postale e delle Comunicazioni, in occasione della celebrazione della giornata mondiale della sicurezza informatica, incontrerà oltre 60.000 ragazzi uniti dallo slogan della campagna “insieme per un internet migliore”.

L’obiettivo delle attività di prevenzione/informazione è quello di coinvolgere, educare e formare i ragazzi a sfruttare le potenzialità comunicative del web e delle community online senza correre i rischi connessi al cyberbullismo, alla violazione della privacy altrui e propria, al caricamento di contenuti inappropriati, alla violazione del copyright e all’adozione di comportamenti scorretti o pericolosi per sé o per gli altri, stimolando i giovani a costruire relazioni positive e significative con i propri coetanei anche nella sfera virtuale.

Iniziative come quella della giornata mondiale dedicata alla sicurezza in Internet, promossa dalla Commissione Europea e celebrata ormai in oltre 150 paesi tra cui l’Italia, sono di grande importanza perché aiutano a portare la sicurezza della rete all’attenzione di un grande numero di utenti, giovani ma anche adulti, che sono oggi nel nostro paese quelli meno consapevoli dell’importanza di educare i minori ad un uso sicuro e responsabile della rete.

“Il lavoro di continua sensibilizzazione all’uso consapevole e responsabile della rete – dichiara Manuela DE GIORGI, Dirigente del Compartimento Polizia Postale e delle Comunicazioni del Friuli Venezia Giulia – è un’attività sulla quale investiamo tanto e che ci rende orgogliosi.
E le giornate come queste, ormai celebrate in oltre 100 paesi, ci aiutano molto.

Accendono – continua De Giorgi – i riflettori su temi di grandissima importanza che è essenziale siano all’attenzione di tutti. Giovani ma anche adulti. Ci rivolgiamo – conclude De Giorgi – quindi ai ragazzi e alle professionalità della scuola, agli insegnanti, agli operatoridell’informazione e del settore new media ma soprattutto ai genitori che non sempre sanno come aiutare i propri figli a non cadere nei pericoli della rete”.

In occasione quindi della giornata mondiale del Safer Internet Day, il Compartimento della Polizia Postale e delle Comunicazioni del Friuli Venezia Giulia in collaborazione con altri partner locali ha organizzato una serie di iniziative che interesseranno tutto il territorio regionale sul tema della sicurezza in Rete con l’obiettivo di fare formazione, informazione e favorire lo scambio fra i diversi interlocutori coinvolti.

Nella nostra Provincia, un incontro è in programma a Rorai Grande, alla scuola secondaria di primo grado “Pier Paolo Pasolini” alla presenza di circa 120 studenti delle classi prime, a cura del Sovrintendente Antonino Maiorana.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button