Pordenone

Sacile/Zio e nipote si ustionano con i fuochi artificiali

Hanno iniziato l’anno nel peggiore dei modi, zio e nipote che partecipavano ad una festa nella zona di Sacile.

Allo scoccare della mezzanotte infatti, il 52enne A.M.S. e il ragazzo di soli 11 anni, hanno dato fuoco ai giochi pirotecnici che avevano a disposizione.
Delle semplici e regolarissime “fontane”, normalmente maneggiabili senza grandi problemi, se usate con un minimo di accortezza.

Ai due però, qualcosa è andato storto e sono stati investiti da un’inattesa fiamma più consistente del dovuto, forse frutto di un malfunzionamento del gioco pirotecnico.
Per lo spavento, il 52enne è caduto a terra e si è fratturato una mano.

La fiammata ha ustionato entrambi: l’11enne ha riportato una scottatura al viso, lo zio un’ustione più grave, di secondo grado, al braccio.
Entrambi hanno concluso la serata al Pronto Soccorso di Vittorio Veneto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button