Pordenone

Sacile/Ruba 8 mila euro depredando le clienti del centro commerciale ma i carabinieri lo scovano a Parigi

Ieri sera i militari del NORM della Compagnia di Sacile hanno eseguito un mandato d’arresto europeo all’aeroporto di Linate, nei confronti del 52enne rumeno L.V.I., sul quale pendeva un ordine di custodia cautelare emesso dal GIP di Pordenone per svariati furti aggravati e utilizzo fraudolento di carte bancomat.
Reati commessi tra il 2017 il 2018 nelle province di Pordenone e Treviso.
L’indagine, condotta dai Carabinieri di Sacile, era stata avviata nel novembre 2017, dal furto di un portafoglio al Centro Commerciale I Salici.


Il modus operandi del rumeno, che operava da solo, era quello di seguire le signore che facevano la spesa in grandi supermercati di centri commerciali e che lasciavano per qualche istante la propria borsa sul carrello mentre erano impegnate a selezionare prodotti presso i settori di ortofrutta.
A qual punto si avvicinava al carrello e con abilità si impossessava del portafoglio custodito nella borsa.
Si teneva il contante ma usava subito anche le carte di credito con cui effettuava prelievi o pagamenti.
Il tutto avveniva prima che la vittima si accorgesse e bloccasse la carta.


Lo scaltro criminale era abile anche nel non dare punti di riferimento per la sua individuazione.
Utilizzava, infatti, diverse auto quando era all’opera, come, tra le altre, una Mercedes con targa francese e un’Audi con targa Bulgara.
Le indagini hanno permesso di accertare che L.V.I. si è reso responsabile di sette furti con destrezza e successivo indebito utilizzo di carte di credito, per un totale asportato di circa 8.000 euro tra prelievi effettuati presso sportelli bancomat e pagamento tramite POS di beni acquistati.


Sulla scorta delle indagini dei Carabinieri e su proposta del Procuratore Capo della Procura di Pordenone, dott. Rafaele TITO, nel 2020 il GIP del Tribunale di Pordenone ha emesso ordinanza di custodia cautelale in carcere, ma il malvivente aveva già lasciato l’Italia, spostandosi tra Romania e Spagna. L’ultimo spostamento, nel trascorso gennaio, l’avrebbe dovuto portare in Irlanda, scalo Parigi. Ma qui il ricercato è stato arrestato dalla Polizia francese e il 2 marzo, infine, è stato estradato.
Ora si trova al Carcere di San Vittore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button