Home -> Pordenone -> Sacile/La morte di Thomas: lunedì l’ultimo saluto
Una bella immagine di Thomas

Sacile/La morte di Thomas: lunedì l’ultimo saluto

Si è svolto questa mattina, all’Ospedale di Pordenone, uno dei più dolorosi capitoli legati al decesso del 29enne sacilese Thomas Romanzin.

Come da prassi, i genitori sono stati chiamati a riconoscere la salma del figlio sulla quale poi è stata svolta l’autopsia.

Entro 60 giorni, il patologo ne riferirà i risultati al magistrato che, com’è noto, ha aperto sul caso un fascicolo senza indiziati.

Poche ore fa è stato rilasciato il nullaosta per la sepoltura dello sfortunato giovane.

Mamma Arianna e papà Roberto hanno fissato per lunedì prossimo, 17 febbraio, alle 15.30, l’ultimo saluto a Thomas.
Il rito funebre verrà celebrato nel Duomo di Sacile che domenica sera alle 20 vedrà recitato il Santissimo Rosario.

Per espresso desiderio dello stesso Thomas, il corpo verrà poi cremato.

Nel frattempo, i suoi genitori hanno tenuto aperto il profilo Facebook con cui il figlio era conosciuto tra i suoi amici, a nome Lucyan, e da lì li hanno avvisati degli imminenti funerali.

Roberto e Arianna si interrogano anche sulla visita alla Guardia medica di Sacile dalla quale Thomas si recò, accompagnato dalla mamma, venerdì a tarda sera.
Ne uscì con un calmante e la raccomandazione a presentarsi al Pronto Soccorso l’indomani, se il dolore che sentiva al petto non se ne fosse andato.
Un indomani che per Thomas durò pochissime ore, dato che spirò nel letto di casa sabato mattina.

Forse, pensano, si poteva fare di più e prevenire l’assurda morte di un ragazzo di soli 29 anni.

Ora attendono l’esito dell’autopsia per conoscere le cause di questa prematura dipartita e capire se si sia trattato di un malanno congenito o di qualcosa di ereditario che potrebbe interessare anche il figlio minore Kevin, così da poter correre ai ripari per tempo.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*