Home -> Pordenone -> Ritrovata la ragazza dispersa ad Erto

Ritrovata la ragazza dispersa ad Erto

Alle prime luci del giorno le squadre SAF a terra dei Vigili del Fuoco hanno individuato e soccorso la ragazza le cui tracce si erano perse ieri sera.
I Vigili del Fuoco hanno valutato i parametri vitali della ragazza, somministrato ossigeno e riscaldata con una coperta termica dato che era in evidente ipotermia.
Il ritrovamento è avvenuto lungo il greto del torrente Vajont, in quel momento squadre dei vigili del fuoco e dei volontari del soccorso alpino erano in battuta con l’ausilio delle unità cinofile, lungo canaloni e pendii attorno all’abitato di Erto.
Per il recupero della ragazza è stato richiesto l’intervento sull’elisoccorso di Pieve di Cadore con a bordo personale medico, per elitrasportarla all’ospedale di Belluno.

Presenti sul posto dalle 23:40 circa di ieri 9 Unità totali dei Vigili del Fuoco provenienti della sede centrale di Pordenone, dal Distaccamento di Maniago e una unità cinofila VF. Le operazioni si sono svolte in stretto coordinamento con le squadre dei volontari del CNSAS con l’unità cinofila e della Protezione Civile di Erto.
La donna di 29 anni, residente a San Gregorio delle Alpi si era recata ieri in località Liron del comune di Erto ed era stato il marito a dare l’allarme ai carabinieri di Feltre in seguito ad un messaggio di aiuto che aveva ricevuto da lei e perché i tentativi di contattarla telefonicamente sono risultati vani.
La risposta dei soccorsi è stata immediata e per quanto concerne i Vigili del fuoco ieri notte è stata inviata sul posto la squadra di Maniago affiancata da una fotoelettrica per illuminare lo scenario delle operazioni.
Inoltre sul posto si era recata anche l’unità cinofila VF.
Il ritrovamento di questa mattina ha coronato gli sforzi dei soccorritori.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*