Venezia

Rintracciato a Quarto d’Altino 48enne che deve scontare 18 mesi di carcere

La sua specialità era depredare i turisti, i viaggiatori: bagagli su mezzi pubblici, alle fermate dei mezzi di linea e all’interno di stazioni ferroviarie soprattutto a spese di turisti stranieri.
Alla lunga però, la sua “attività” aveva attirato l’attenzione delle Forze dell’Ordine che infatti avevano raccolto le prove dei suoi misfatti, portandolo davanti ad un Giudice che lo ha condannato.
Pena divenuta definitiva pochi giorni fa: Z.I., 48enne bosniaco, sconterà infatti 17 mesi e 28 giorni di carcere.


Con pregiudizi penali e di polizia, disoccupato, residente in un campo nomadi di Roma ma domiciliato in un residence di Quarto d’Altino, il 48enne è stato rintracciato ieri pomeriggio dai Carabinieri di Meolo che gli hanno notificato l’ordine di esecuzione della pena detentiva.
I furti con destrezza li aveva commessi a Padova tra settembre del 2017 e marzo del 2018.
Ora si trova alla casa circondariale di Santa Maria Maggiore, a Venezia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button