Treviso

Riese Pio X/Finisce in carcere il piromane dell’incendio di Loria del febbraio 2020

Nella Marca trevigiana alle 18.00 di ieri, mercoledì, è scattato quello che i Carabinieri hanno definito “uno specifico servizio a largo raggio”, che ha visto impegnati sino a tarda sera un centinaio di militari delle 5 Compagnie dell’Arma presenti nella Marca.
Sono state controllate le principali arterie viarie del Capoluogo e della Provincia, monitorate le aree ritenute più “sensibili”, in particolare per contrastare furti in abitazione e ditte, ma anche contro lo spaccio di stupefacenti, specie in contesti giovanili.

In questo contesto, a Riese Pio X, i Carabinieri della locale Stazione hanno eseguito l’ordine di carcerazione emesso dalla Procura di Treviso a carico di M.A., 66enne del posto ma di origini catanesi, condannato a 2 anni e 24 giorni di reclusione per il reato di incendio boschivo.
L’episodio avvenne a Loria nel febbraio del 2020, quando l’uomo cercò di appiccare le fiamme nell’area naturale del Muson dei Sassi. fece in tempo ad allestire 8 diversi punti d’innesco e ad acenderne alcuni, prima di essere arrestato dai Carabinieri forestali allertati da due passanti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button