Venezia

Ricoverato in ospedale a Venezia per infezione batterica, espelle 3 ovuli di eroina

Venerdì pomeriggio, un cittadino nigeriano era stato soccorso all’interno di un vagone giunto in stazione ferroviaria a Venezia Santa Lucia.
Portato all’ospedale SS. Giovanni e Paolo era stato ricoverato in rianimazione per un’infezione batterica, dove ha poi espulso un ovulo contenente sostanza stupefacente.

Lo straniero ha così raccontato al personale sanitario di aver ingerito altri due ovuli: circostanza confermata da una TAC.
La sostanza contenuta nell’ovulo è stata analizzata e ha confermato che tattarsi di eroina, per un peso di gr. 10,24.

Ieri mattina il nigeriano ha espulso gli altri ovuli, per il peso complessivo di ulteriori gr. 20.95.

Lo straniero è stato così arrestato e, considerate le sue condizioni, vigilato nel reparto rianimazione in attesa di essere tradotto in carcere.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button