Pordenone

Riccardi fa il punto sul Covid con le istituzioni a Pordenone. Fvg regione a basso rischio

Il vicegovernatore del Fvg con delega alla Salute e alla Protezione civile, Riccardo Riccardi, ha incontrato oggi a Pordenone il sindaco Alessandro Ciriani e il prefetto Maria Rosa Maiorino.

Un incontro a cui hanno partecipato partecipato anche i vertici delle direzioni regionali della Protezione civile, della Salute e dell’Azienda sanitaria Friuli Occidentale nel quale è stato fatto il punto sulla lotta al contagio da Coronavirus nel Pordenonese.

Se il Ministero della Salute colloca il Friuli Venezia Giulia nel blocco delle regioni a basso rischio, per quel che riguarda il contagio da Coronavirus, è un risultato a cui anche le istituzioni del Pordenonese, assieme all’Azienda sanitaria del territorio, hanno contribuito a conseguire”, ha dichiarato Riccardi.

Illustrando i dati relativi all’area Pordenonese, Riccardi ha ricordato, tra gli altri, gli oltre gli 11.500 tamponi processati, di cui 750 nelle residenze per anziani.

Inoltre il vicegovernatore ha rimarcato l’efficacia di alcune scelte, come ad esempio quella che ha riguardato l’hospice di San Vito al Tagliamento, il quale ha ospitato alcuni pazienti Covid.

“Struttura che, alla fine dell’emergenza, tornerà completamente alla sua destinazione naturale”.

A testimonianza dell’attenzione per il territorio di Pordenone, il vicegovernatore ha comunicato che il magazzino dell’Azienda regionale di coordinamento per la salute nella città del Noncello diventerà l’hub regionale per le circa 500mila mascherine al giorno che il commissario Arcuri ha in programma di fornire per il Friuli Venezia Giulia a partire dai prossimi giorni.

“Ci tenevo – ha detto il vicegovernatore – a ringraziare davanti al Sindaco e al Prefetto le persone con cui ho la fortuna di collaborare e che in questi 70 giorni sono riuscite a gestire l’emergenza in un clima di grande coesione istituzionale, che ha unito il Comune di Pordenone e gli altri enti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button