Venezia

Regione Veneto mette in vendita a Venezia immobili dell’Ulss 3 per 8,7 mln di euro

La Regione Veneto autorizza l’Ulss 3 Serenissima a mettere all’asta 32 beni immobiliari di proprietà, per un valore complessivo di 13,4 milioni di euro.
I primi beni ad andare all’incanto saranno 22 appartamenti situati nel centro storico di Venezia, liberi da contratti di locazione, vincoli o servitù, tutti di valore superiore a 150 mila euro, per un ammontare complessivo della prima tranche del piano di alienazioni di 8,7 milioni di euro.

“Si tratta di una decisione importante, che porterà nuove risorse per il potenziamento delle strutture e delle strumentazioni della sanità veneziana, ha dichiarato il presidente della Regione Luca Zaia.
I quasi 9 milioni di introiti previsti da questa prima tranche piano di vendita, verranno ad aggiungersi agli oltre 25 milioni ricavati da precedenti vendite di immobili di proprietà regionale.

“Vendere i beni immobili non funzionali, ha specificato Zaia, non significa depauperare il patrimonio pubblico, ma riqualificarlo, investendo il ricavato in opere e obiettivi di pubblica utilità, come la sanità”.

Il piano complessivo di vendita presentato dall’Ulss 3 Serenissima riguarda 32 immobili diversi, d cui 31 appartamenti a Venezia centro storico.
L’autorizzazione alla vendita riguarda i beni disponibili già da subito, cioè sfitti e già sottoposti a perizia di stima: si tratta di 9 alloggi tra San Marco e Rialto, 6 nel sestiere di Castello, 3 a Cannaregio e 3 nel sestiere di Dorsoduro, per un valore complessivo stimato dall’Agenzia delle Entrate in 8.696.300 euro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button