Home -> Venezia -> Recuperata dai Carabinieri di Venezia dopo oltre mezzo secolo una Madonna da 450 mila euro

Recuperata dai Carabinieri di Venezia dopo oltre mezzo secolo una Madonna da 450 mila euro

I Carabinieri del Nucleo Tutela Patrimonio Culturale di Venezia hanno individuato e recuperato un’antichissima scultura lignea del XIV secolo, denominata “Pietà”, asportata tra il 15 e il 17 agosto del 1966 dalla chiesa del XIII secolo di Santa Maria di Lugo, nella veneziana Campagna Lupia.

A distanza di oltre mezzo secolo, i militari del Nucleo Carabinieri Tutela Patrimonio Culturale di Venezia, in collaborazione con l’Arma territoriale, hanno ritrovato sul mercato antiquariale alcune opere d’arte sacra.
I successivi accertamenti condotti con la consulenza di storici dell’arte della Soprintendenza di Venezia e dell’Ufficio Beni Culturali Ecclesiastici della Diocesi di Padova hanno permesso di stabilire che una delle opere controllate poteva essere l’opera trafugata dalla chiesa di Santa Maria di Lugo.

La scultura veniva quindi sequestrata al privato residente in Umbria che l’aveva in suo possesso.

Oltre agli esperti, per avere conferma che si trattasse proprio dell’opera trafugata si è ricorsi anche alla preziosa testimonianza di anziani fedeli e devoti alla Chiesa di Campagna Lupia.

Il valore storico artistico, culturale e soprattutto religioso del gruppo scultoreo recuperato è inestimabile, ma può essere complessivamente indicato in termini economici in circa 450.000,00 euro.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*