Home -> Prendi nota -> “Quel lavoro sarà mio. Tutti i segreti per non farsi rispondere le faremo sapere”

“Quel lavoro sarà mio. Tutti i segreti per non farsi rispondere le faremo sapere”

Milano – I recenti dati Inps-Istat sul mercato del lavoro ci raccontano una preoccupante crisi occupazionale che colpisce soprattutto i giovani.
La crisi sanitaria, il periodo di lockdown e la ripresa che stenta a decollare sono alcune delle cause di una situazione che affonda le origini decenni addietro.
Nonostante il blocco dei licenziamenti, da marzo si sono persi 550mila posti di lavoro.

Soprattutto tra giovani con contratti a termine e degli indipendenti.
Se è vero che la disoccupazione è ai mini storici (anche se sta risalendo), è anche vero che chi ha perso il lavoro non lo sta più cercando ingrossando le fila degli inattivi.
Nell’arco dei dodici mesi, dati Istat, diminuiscono le persone in cerca di lavoro (-44mila) ed aumentano gli inattivi (+475mila), e tra questi moltissimi giovani scoraggiati che un lavoro non lo cercano più.
Il libro “Quel lavoro sarà mio”, vuole proprio essere uno strumento utile per ridare fiducia e linee guida per studenti, persone in cerca di occupazione o che vogliono cambiare lavoro.

Accompagnare il lettore nell’affrontare al meglio il colloquio di lavoro attraverso casi studio, esercizi e tecniche specifiche.
“Partendo da casi che abbiamo vissuto in prima persona, abbiamo voluto creare un manuale operativo, con numerosi esempi” afferma uno degli autori, Federico Stefanelli, esperto di organizzazione, risorse umane e comunicazione strategica. “Abbiamo cercato di condensare consigli ed esercizi per affrontare al meglio tutte le fasi che precedono e compongono il colloquio di lavoro”.

Il testo analizza inoltre la piattaforma LinkedIn svelandone i segreti e fornendo dettagli per ottenere un profilo attrattivo che aumenti le opportunità di trovare lavoro.
“9 recruiter su 10 oggi usano LinkedIn per assumere e, attraverso l’analisi dei profili social personali, decidono a chi fare un colloquio e a chi no.
Ecco perché oggi non possiamo farne e meno” continua l’altro autore Alberto Fascetto, social media manager ed esperto di strategie digitali.

Dalla prefazione di Chiara Longo, Ferrari Communication Coordinator Europe & Africa: “tante piccole lezioni da imparare, da tenere a mente, da approfondire.
Una serie di consigli per fare un passo in più verso il professionista che vorremmo essere”.

“Ci auguriamo”, concludono gli autori, “che questo manuale possa essere d’aiuto soprattutto ai giovani che, in questa fase, hanno perso la speranza nel futuro e ai meno giovani affinché possano ripartire”.
Con questi obiettivi nasce “Quel lavoro sarà mio. Tutti i segreti per non farsi rispondere le faremo sapere”, da oggi in vendita in versione e-book o cartacea su Amazon e nelle librerie.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*