Friuli Venezia Giulia

Problemi di confine/Nella vicina Slovenia la benzina a un euro al litro

In Fvg è un po’ la notizia del giorno.
Da lunedì scorso la Slovenia ha deciso di tagliare le accise sui carburanti, portando il prezzo della verde e del gasolio a un euro al litro.

Il relativo decreto è per ora in vigore fino al 29 giugno, e certo rende appetibile la benzina slovena anche per un ampia fetta di territorio friulano.

Di fatto, commenta la consigliera regionale Mara Piccin, una temporanea zona franca a cui dobbiamo rispondere istituendo nostre zone franche urbane confinarie.

La mossa di Lubiana è evidentemente tesa a recuperare i clienti italiani dopo il lockdown, ma di fatto, e non è la sola Piccin a dirlo, colpisce i benzinai italiani più vicini, oltre che una questione che riapre il dibattito sul fatto che gli imprenditori della fascia confinaria giuliana sono penalizzati rispetto ai vicini sloveni.

“Le zone franche urbane sono la strada da seguire – conclude Piccin – e anche l’Amministrazione regionale deve farsene portavoce.
L’individuazione di aree di defiscalizzazione in determinate città e paesi lungo i nostri confini ne favorirebbe la ripresa economica e sociale a fronte dello squilibrio attuale in termini di tassazione e costo del lavoro”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button