Pordenone

Presentata Primavera a Pordenone: oltre 200 gli appuntamenti per riaccendere la città

Con la rassegna “Primavera a Pordenone 2022” l’Amministrazione Comunale promuove un calendario di appuntamenti, rassegne ed eventi culturali e sportivi con l’obiettivo di rianimare le piazze e le vie della città.

Dopo i lunghi mesi di lockdown ed anche alla luce delle nuove emergenze – commenta il sindaco Alessandro Ciriani – con questa nuova iniziativa vogliamo evitare di cadere in una sorta di depressione collettiva e quindi con una funzione anche terapeutica.

Per questo abbiamo fatto affidamento sulle forze dell’associazionismo culturale, sportivo, sociale per confezionare un pacchetto di più di 200 eventi della rassegna – Dal 19 marzo al 19 giugno – la stagione primaverile sarà caratterizzata e animata da numerosi e variegati appuntamenti che spaziano in vari ambiti, toccando differenti aspetti culturali, del tempo libero, delle attività ricreative e dello sport: musica, teatro, cinema, arte/esposizioni, letteratura,
poesia, visite guidate, laboratori didattici, calcio, pallavolo, danza.

Una miriade di eventi che coinvolgeranno l’intero territorio cittadino toccando le strutture culturali, il teatro, i luoghi, gli auditorium le piazze cittadine e i parchi facendo riscoprire al pordenonese una città completamente rinnovata anche da un punto di vista architettonico.

Come ha ricordato l’assessore Walter De Bortoli vanno evidenziate anche le manifestazione sportive di rilievo internazionale e la riproposizione delle tradizioni storiche cittadine.
“L’intento – chiosa l’assessore ai grandi eventi Alberto Parigi – è quello di evitare l’impoverimento e svilimento culturale ed infatti abbiamo creato “Primavera a Pordenone” per dar spazi ai tanti eventi che rischiavano di restare esclusi dalla tradizionale rassegna estiva”.

Le manifestazioni si rivolgeranno ad un pubblico variegato con particolare attenzione a bambini e famiglie.
Grande novità della rassegna Primavera a Pordenone 2022 è la Giornata Mondiale del Gioco che si svolgerà sabato 28 maggio con laboratori didattici e giochi creativi pensati per i più piccoli.

La rassegna primaverile vede impegnato il Comune di Pordenone in concrete azioni di promozione culturale e turistica del territorio attraverso la collaborazione con i promotori dei festival e degli eventi, con altri Comuni ed Enti quali la Regione FVG.

Il nutrito programma di eventi è reso possibile grazie alla sinergia di più di 50 associazioni e sodalizi pordenonesi e regionali impegnati a fare rete e sistema con il Comune per permettere di convogliare nel modo più efficace risorse, capacità intellettuali, organizzative e strutturai verso una mission unica e comune.

Tra queste Associazioni ricordiamo Cinemazero, Segovia Guitar Academy, Polinote, Fadiesis, Associazione Blues in Villa, Ortoteatro, Irse, Biblioteca civica, Compagnia di Arti e Mestieri, Melarancia, Associazione Vastagamma, Circolo Eureka, Associazione Complotto Adriatico Piano City Pordenone, Associazione Teatro Pordenone, Edizioni Biblioteca Immagine, Edizioni Morganti, Lions Club International Italy, Fondazione Bambini e Autismo, Atelier di lettura, Associazione Panorama, Associazione Il Deposito, Associazione Culturale Thesis, Associazione Convivialia e Sonic Pro, Filarmonica Pordenone, Associazione Culturale Speakeasy, Associazione MediaNaonis, Pordenone Fiere, Associazione Pordenone Fotografa, Asd Kombat Gym, Asd Polisportiva Villanova, Asd Ciclistica Ottavio Bottecchia, Asd Karate
Advanced, Asd Torneo Internazionale Giovanissimi, Asd Polisportiva San Giorgio, Asd Skorpion Club Libertas, Asd Moto Club “Danilo Vian”, Asd Società Ciclistica Fontanafredda, ASD Triathlon team, Pro Loco Pordenone, ProPordenone , Unione Nazionale Mutilati per il Servizio, Associazione Volontari Amici di Prendersi cura ODV.

Per tutto il periodo della rassegna si potranno visitare numerose mostre come ad esempio quella dedicata al mondo dell’immigrazione a Palazzo Gregoris, le illustrazioni di Pierre Marques nell’ambito di Dedica Festival in Biblioteca e la personale di Antonio Crivellari al Museo Civico.

“People & Puppets , il fantastico mondo dei burattini” all’Ex Convento di San Francesco e “Girls from another planet” e “Free Hugs, l’abbraccio dei fumetti” si potranno visitare al PAFF!.

Fino al 30 aprile la mostra fotografica “Presto, che è tardi” di Valeria Cipolat sarà visitabile al Centro Iniziative Culturali Casa A. Zanussi.
Dal 9 aprile presso la Biblioteca Civica si potrà visitare la mostra “FiabaLiberaTutti! La città vivente”, e dal 6 maggio presso la Fondazione Ado Furlan l’esposizione “Attraverso la pietra, Lo sguardo di Stefano Ciol sul Pilacorte”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button