Venezia

Portogruaresi preoccupati per il 5G, ma a Portogruaro ancora non c’è

A Portogruaro, all’Amministrazione Comunale sono giunte richieste di chiarimento circa l’installazione della tecnologia 5G in paese, antenne nuove e poco conosciute che per questo e per alcuni allarmismi corsi in rete possono aver preoccupato qualche cittadino.

Premessa d’obbligo è però che a Portogruaro ancora non vi sono impianti 5G attivi.
Una nota del Comune chiarisce anche che è il Vicesindaco Luigi Toffolo che sta approfondendo l’argomento, dato che è di competenza del suo assessorato.

Servono poi alcune precisazioni.
Dal punto di vista amministrativo, i gestori di impianti di telecomunicazioni non sono tenuti a chiedere alcun permesso per sperimentare la nuova tecnologia.
La legge prevede che siano tenuti unicamente a una segnalazione (Scia) ai Comuni.

Va precisato inoltre che quando si parla di fase di sperimentazione non si intende test sugli eventuali effetti nocivi del 5G ma di mere “prove tecniche ” di funzionamento.

Infine, la verifica sulla tutela della salute delle persone è di esclusiva competenza dello Stato e di organi tecnici come l’Istituto Superiore di Sanità e l’Agenzia Regionale per l’Ambiente (Arpa).

Dal canto suo, l’Amministrazione portogruarese presta ascolto alle istanze dei cittadini e porterà l’argomento
“tecnologia 5G” al prossimo incontro della Conferenza dei Sindaci, dato che la cosa riguarda l’intero Veneto orientale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button