Treviso

Portobuffolè/Oggi i funerali di Nello Furlan il “bomber”

Portobuffolè saluta il suo bomber.
Saranno celebrati oggi, giovedì 20 gennaio, alle 15, nel Duomo del paese, i funerali di Nello Furlan.
Ex agente di commercio del settore del mobile, aveva 75 anni e dei problemi cardiaci che ne avevano impedito la vaccinazione contro il covid.
Il virus non l’aveva risparmiato, colpendolo e costringendolo al ricovero al Cà Foncello di Treviso.
Poi la tragica beffa: superato il covid, sono sopraggiunte complicanze che i medici non sono riusciti a superare.
Nello Furlan lascia la moglie Stella ed il figlio Desiderio, una famiglia unita e tanti amici che lo avevano apprezzato per quanto era stato capace di fare sui campi di calcio.

Furlan aveva militato in Serie C nel Pordenone degli anni ’60, era in procinto di fare il salto nel calcio che contava (la Juve), quando la vita lo costrinse a prendere altre strade per poter contare su uno stipendio e una carriera sicure.
Aveva comunque continuato a giocare a calcio con un gran fiuto per il gol: nelle fila dell’Opitergina prima e nella squadra del suo paese in seguito, per tanti anni con la fascia di capitano.
La società oggi divenuta PortoMansuè lo ricorda come il bomber per eccellenza, di fine tecnica e sempre corretto in campo.

Riposerà nel cimitero di Portobuffolè, un piccolo paese che lui, con la palla al piede, per un po’ ha reso più grande.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button