Pordenone

Pordenone/Vandali all’opera a Torre: raid a scuola, in piazza rubato il defibrillatore

Da qualche tempo sembra esserci all’opera un gruppetto di vandali senza molti scrupoli, in quartiere Torre.
Senza andare troppo indietro nel tempo (e si potrebbe), lo scorso week end, a scuola chiusa, ignoti sono penetrati alla Lozer rompendo una finestra e incendiando un paio di banchi scolastici, banchi poi dagli stessi spenti usando uno degli estintori dell’Istituto.


Di qualche giorno fa è la notizia del ritrovamento, abbandonate, di tre chitarre con le loro custodie, che sembrerebbero essere state asportate proprio dalle aule di musica della stessa scuola.
Ora l’ultimo sfregio: il furto del defibrillatore che era stato posizionato in Piazza Lozer grazie ai contributi raccolti dalle Associazioni Torre e San Valentino.


A cosa possa servire rubare uno strumento di questo tipo non è chiaro, ma se dovesse servire ora che manca, il gesto porterebbe ad un peso sulla coscienza di chi l’ha compiuto davvero difficile da sopportare.
Tanto che l’Associazione Torre lancia un accorato appello ai ladri – vandali: restituitelo, o fatelo ritrovare: quello che è stato sottratto è uno strumento salva vita.


“Una bravata pesante”, si commenta dall’Associazione, “Ma vogliamo credere che gli autori del gesto capiranno l’errore e vi porranno rimedio”.
Sulla vicenda, anzi, sulle vicende, sono in corso indagini: nelle zone teatro dei raid vandalici sono posizionate telecamere la cui visione darà sicuramente alle Forze dell’Ordine spunti importanti per il riconoscimento degli autori degli episodi teppistici.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button