Pordenone

Pordenone/Va in pensione il Sostituto Commissario Vanni Rigo

Il Questore della Provincia di Pordenone Marco Odorisio ha ricevuto il Sostituto Commissario Coordinatore della Polizia di Stato Flavio Vanni Rigo, al quale ha rivolto un caloroso saluto ed un sentito ringraziamento per il servizio reso e la preziosa collaborazione fornita sino ad oggi, lunedì 30 novembre, data in cui ha terminato il suo lungo servizio nella Polizia di Stato.

Arruolatosi il 21/03/1983, ha frequentato l’87° corso Allievi Agenti Effettivi presso la Scuola Allievi Agenti di Vicenza.
Dopo una breve parentesi presso la Scuola Tecnica del Castro Pretorio di Roma, Flavio Vanni Rigo è stato assegnato alla Questura di Alessandria, quindi nel 1985 al Corso della specialità della Polizia Stradale svolto presso il Battaglione Motociclisti di Settebagni.

Il 19/05/1986 è stato assegnato alla Sezione Polizia Stradale di Udine.
Nel 1989, dopo essere stato nominato Vice Sovrintendente, è rientrato alla Sezione Polizia Stradale di Udine, dove dal 1999 al 2003 è stato responsabile dell’Ufficio Infortunistica e P.G.

Il 01/01/2021 ha acquisito la qualifica di Ispettore Superiore della Polizia di Stato.

Nel mese di novembre 2003, è stato trasferito presso la Sezione di P.G. della Procura della Repubblica di Udine dove ha prestato servizio fino al mese di luglio 2007.
Dal quel mese ha acquisito l’incarico di comandante del Distaccamento Polizia Stradale di Spilimbergo.

Nel mese di marzo 2009 è stato trasferito presso la Sezione di P.G. della Procura della Repubblica di Pordenone dove ha collaborato con i Procuratori che si sono avvicendati in questi anni, oltre che con i vari Pubblici Ministeri. Negli ultimi due anni ha svolto l’incarico di responsabile del C.I.T. (Centro Intercettazioni Telefoniche) della Procura della Repubblica.

Al Sostituto Commissario Coordinatore della Polizia di Stato Flavio Vanni Rigo vanno i ringraziamenti e l’augurio di ogni bene da parte del Questore e di tutto il personale della Polizia di Stato di Pordenone.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button