Pordenone

Pordenone/Tornano a casa 2 specialisti di truffe e furti

Oggi pomeriggio, Agenti della Questura di Pordenone – Ufficio Immigrazione hanno accompagnato al confine italo-sloveno di Fernetti due rumeni con una lunga sfilza di precedenti.

Lui, un uomo di 33 anni e lei, una donna di 31, risultavano essere veri specialisti di furti in appartamento, lesioni personali, minacce, ingiurie, riciclaggio, truffe su internet e al telefono.

I due non potranno fare ritorno in Italia per i prossimi 5 anni.

I provvedimenti di allontanamento del Questore dott. Marco Odorisio sono stati convalidati stamani dal Giudice del Tribunale di Trieste e i 2 rumeni rintracciati dagli agenti al Bronx.

Lunedì mattina verso le 10.30, erano stati intercettati in Borgo S. Antonio, al parcheggio “Bronx”, a bordo di una Volkswagen Bora blu, con targa tedesca e insieme ad altri tre individui (due donne e un uomo, anche loro rumeni).

Gli accertamenti mostravano come il conducente dell’auto, 33enne ed una delle tre donne fossero gravati da numerosi precedenti di polizia, dal furto in abitazione al riciclaggio, alle truffe telematiche su internet commessi nelle province venete e friulane di Padova, Treviso, Venezia e Udine.

Gli altri tre connazionali erano appena arrivati in Italia con un volo atterrato all’aeroporto Canova di Treviso e risultavano sconosciuti agli archivi e alle banche dati nazionali.
Diversamente, i 2 poi allontanati erano vecchie conoscenze: controllato ben 208 volte lui e 88 la donna.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button