Pordenone

Pordenone/Pusher 21enne fermato con in tasca oltre 7.600 euro in contanti (nelle mutande)

Ventun anni e gira con oltre 7 mila euro in contanti in tasca:
Ingenuità a parte, il denaro sequestrato sabato scorso ad un 21enne pordenonese dagli uomini delle Volanti tradisce un certo, cospicuo giro d’affari.

I poliziotti avevano notato il giovane vicino al “Residence Le Torri”, in via Montereale, non lontano dal Centro Studi. Era appartato insieme ad altri giovani: tra loro, un 17enne.

Alla vista degli agenti, entrambi avevano tentato di nascondere qualcosa nelle parti intime.
Il diciassettenne italiano, un involucro in cellophane con dentro oltre un etto di hashish, in tasca anche un coltello a serramanico.

Insieme all’altro giovane, B.E.M., il 21enne, anch’egli residente in provincia, veniva accompagnato in Questura.
E’ qui che, insieme a poco meno di 6 gr di hashish, il 21enne era costretto a consegnare 7.666 euro avvolti nel cellophane e n ascosti nelle mutande.
Sul minorenne, invece, venivano trovati altri 8 gr di droga.

Nessuna traccia di droga invece nelle rispettive abitazioni, perquisite in un secondo tempo.

Gli accertamenti hanno poi portato anche ad 19enne italiano che dai due aveva acquistato poco più di 11 gr di hashish per 100 euro.

Data la flagranza di reato, per il 21enne è scattato l’arresto, mentre il 17enne è stato deferito in stato di libertà.
Il Pm dott. Federico Facchin ha poi disposto per il 21enne i domiciliari, in attesa del procedimento di convalida tenutosi martedì scorso.

Qui il Gip dott. Giorgio Cozzarini davanti alla decisione del giovane di non rispondere ha convalidato l’arresto ed applicato per lui la misura cautelare dell’obbligo di dimora nel comune di residenza, prescrivendogli di non allontanarsi dalla sua abitazione nelle ore serali e notturne.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button