Pordenone

Pordenone: polizia scopre centrale dello spaccio. Sequestrati oltre 10 kg di hashish e cocaina. Arrestato grossista

Venerdì pomeriggio una volante della Polizia ha fermato per un controllo in zona Fiera una Opel Astra condotta da un 43enne cittadino del Marocco, residente in città e gravato da numerosi precedenti per droga.

Alle domande degli agenti, l’uomo non è stato chiaro nel saper rispondere dove stesse andando e così gli agenti hanno deciso di dare un’occhio all’interno dell’auto.

Intuizione corretta, aprendo il cofano gli agenti hanno trovato occultati cinque involucri di cellophane contenenti ciascuno 10 pacchetti di hashish, del peso complessivo di 5 kg.

A questo punto la perquisizione è stata estesa anche all’abitazione del 43enne.
Anche qui la visita ha dato i suoi frutti, in casa sono stati rinvenuti oltre cento ovuli di hashish per un peso di oltre 1 chilo ed occultati in vari posti, altre partite di hashish, oltre ad un etto di cocaina, in parte suddivisa in singole dosi pronte allo spaccio ed in parte ancora in sasso, occultate nel riso e tra altri alimenti.

Gli investigatori a questo punto hanno capito di aver scoperto una vera e propria centrale dello stoccaggio di sostanze stupefacenti.

Perciò hanno esteso la perquisizione anche nel giardino dell’abitazione ed all’interno di un tubo di cemento gli agenti hanno rinvenuto un sacco con all’interno altri cento ovuli di hashish ed ulteriori 23 panetti di hashish per un peso di oltre tre chilogrammi.

Nel corso della perquisizione domiciliare, venivano altresì rinvenuti e sequestrati un bilancino digitale di precisione, uno sfollagente in ferro di tipo telescopico e due bombolette di gas urticante.

In totale la perquisizione ha permesso di rinvenire 10 kg. di hashish e 100 grammi di cocaina. Il 43enne cittadino marocchino residente a Pordenone e titolare di permesso di soggiorno, è stato perciò arrestato e portato nella locale Casa Circondariale a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

Quella individuata dagli Agenti della Questura di Pordenone è sicuramente, per circostanze, caratteristiche e quantitativo di droga, una centrale di stoccaggio e distribuzione di stupefacenti destinati alla piazza del pordenonese.
Dai 10 kg. di hashish si sarebbero ricavate 10.000 singole dosi, così come dai 100 gr. di cocaina, una volta tagliata, si sarebbero preparate circa 250 dosi, per un valore di circa 250mila euro.

Il Questore della Provincia di Pordenone Marco Odorisio ha sottolineato l’importanza della scoperta della centrale dello spaccio data anche dal confezionamento e trasporto di una parte della partita di hashish, che era stata suddivisa in piccoli ovuli, modalità utilizzata dai così detti “ingoiatori”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button