Pordenone

Pordenone/Le opere di Celiberti dialogano con il contesto urbano

E’ arte esposta “en plein air” il progetto “Celiberti in città”, la collocazione di grandi sculture del maestro nei luoghi d’incontro, di passeggio, nelle piazze e nei parchi a Pordenone.

Oggi sono state collocate le prime opere, la ”mostra” sarà inaugurata sabato 25 gennaio alle 11 nella Loggia Municipale e nei giorni immediatamente successivi verrà completata l’installazione.
Rimarranno esposte fino il 31 marzo.

“Dopo l’esperienza dello scorso anno con le sculture di Bruno Lucchi, – commenta il sindaco Alessandro Ciriani – rinnoviamo con Giorgio Celiberti quell’idea di arte a cielo aperto fruibile da tutti che abbellisce ed arricchisce la città”.

Non si tratta solamente di una esposizione estetica ma va intesa anche come uno stimolo per coinvolgere la collettività al fine di aiutare a far comprendere e a divulgare il significato dell’arte contemporanea.

Si potranno ammirare grandi fusioni in bronzo di animali, monoliti metallici o di pietra e cemento. Le 15 sculture saranno collocate nell’area del Municipio e del Duomo , in via Mazzini, in piazza Cavour , in Largo San Giorgio, in piazza XX Settembre, in Biblioteca, in piazza Risorgimento,
all’ex convento di San Francesco, davanti al Teatro G Verdi, al parco Galvani, nei pressi del ponte Marchi e alla Santissima.

Le opere, le dimensioni e la collocazione si fondono con i luoghi scelti per l’esposizione così di entrare in simbiosi con il contesto urbano ed architettonico in modo armonioso e coerente.
La mostra è promossa dal Comune di Pordenone e da Pordenone Fiere, co-organizzata con la Fondazione Friuli e con il supporto di Itas Assicurazione e Schneider Italia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button