Pordenone

Pordenone/La cultura viaggia online

La Biblioteca civica e i musei di Pordenone promuovono nei propri spazi un ricco programma di incontri che potranno essere seguiti da tutti, senza necessità di prenotazione. Il progetto “La cultura viaggia online”, fortemente voluto dall’assessore alla cultura di Pordenone Pietro Tropeano, si concretizza in una dozzina di incontri in streaming sui canali Facebook e Youtube da seguire dai propri dispositivi digitali e comunque per chi non riuscisse ad essere puntuale agli appuntamenti, potrà rivederli sui due siti.

“ Nello sviluppo di Pordenone – afferma l’assessore Pietro Tropeano – la cultura ha avuto ed ha un importante e significativo ruolo e negli ultimi tempi gli oltre 2000 eventi realizzati hanno contribuito a creare il sistema cultura.
“Questa rassegna di ampio respiro – ha proseguito – comprende la presentazione di libri di autori del nostro territorio, l’esecuzione di concerti e le visite online alle mostre allestite nelle sale espositive cittadine.

Il progetto raccoglie espressioni artistiche declinate in linguaggi diversi: dalla letteratura alla musica, dal teatro all’arte”. Cuore de “ La cultura viaggia online” sono i luoghi della cultura del Comune, gli spazi artistico-culturali che arricchiscono l’esperienza visivo-sensoriale degli incontri online.

Ogni venerdì la biblioteca offrirà la presentazione di un romanzo: gli autori già in programma sono, Andrea Maggi, Paola Cadelli, Lorenza Stroppa, Gianmario Villalta, Marianna Maiorino , Enrico Galiano ed Alberto Garlini che, presente in conferenza stampa ha detto che – “ è bizzarro, presentarsi ai cittadini di Pordenone e del territorio in modalità on line ma nello stesso tempo è importante perché ci si rivolge anche ad un pubblico lontano” . Tuttavia, con l’assessore Tropeano concorda e confida che nel
prossimo futuro riprendano gli incontri in presenza.

Il sabato le visite alle mostre si alterneranno agli spettacoli. Sono previsti i percorsi espositivi “Federico il grande seduttore. L’universo femminile nel cinema di Federico Fellini” ospitata nella Galleria Bertoia e prorogata fino al 12 marzo, e la mostra “L’isola della salvezza” di Francesco Comello, realizzata a cura del CRAF in collaborazione con la Regione Friuli Venezia Giulia e il Comune di Pordenone, prorogata anch’essa fino al 12 marzo.

Ai concerti ospitati nelle splendide location del Museo civico d’arte, Museo di Storia Naturale e Museo Archeologico ed eseguiti dal vivo a cura delle associazioni Fadiesis e Farandola, si aggiungeranno le rielaborazioni video di due concerti di grande successo: il “Concerto per pianoforte e orchestra”
organizzato da Piano City, a cura dell’orchestra Accademia d’archi Arrigoni diretta da Domenico Mason e il “3° Memorial Beniamino Gavasso” eseguito dall’Orchestra dell’Accademia Naonis diretta da Valter Sivilotti, ospite speciale Remo Anzovino. L’ex Convento di San Francesco invece farà da sfondo scenografico agli eventi teatrali allestiti dalla compagnia dell’Arlecchino Errante

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button