Pordenone

Pordenone Fiere ribadisce la sua disponibilità a ospitare il polo vaccinale provinciale

Alla luce degli articoli di stampa usciti recentemente e relativi all’ipotesi di organizzare un polo vaccinale presso il quartiere fieristico, Pordenone Fiere desidera precisare che nessuna offerta specifica è stata presentata all’ASFO, come nessun sopralluogo e verifica tecnica è avvenuto in questa e nelle scorse settimane.

La Fiera di Pordenone si è resa disponibile, con la Regione e il Comune, a mettere a disposizione le proprie strutture per la realizzazione di un polo vaccinale con oltre 30 postazioni, allestimenti dedicati, servizi igienici e parcheggi ampi e gratuiti.

Già a dicembre era stato presentato e discusso col Sindaco un progetto tecnico di massima.

Il tutto poteva essere realizzato in 4 o 5 giorni.

Tra l’altro Pordenone Fiere aveva presentato un allestimento personalizzato che permetteva di organizzare dei poli vaccinali anche in altre aree regionali in location come palazzetti, mercati, centri commerciali, ecc.

Gli importi riportati in alcuni articoli di stampa non corrispondono a nessuna offerta specifica, anche perché non è mai arrivata nessuna richiesta.

La società ci tiene a precisare che gli spazi sono ancora disponibili e che potrebbero essere attivati e attrezzati nei tempi previsti, rispettando i parametri di budget che l’Azienda Sanitaria di Pordenone ha deciso di darsi.

Proprio per la loro versatilità e accessibilità, diversi poli vaccinali sono stati organizzati in tutta Italia presso Fiere, Centri congressi: in regione è già attivo il polo vaccinale in Fiera a Udine, organizzato e gestito dall’ASL locale preso il padiglione 8.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button