Pordenone

Pordenone/Donne e bambini i primi ospiti ucraini negli appartamenti della Casa per anziani di Torre

Grazie all’integrazione operativa tra il personale dei Servizi sociali e i volontari della Protezione civile, 11 appartamenti al Centro anziani di Torre sono stati ristrutturati in poco tempo e resi vivibili ed autonomi per ospitare i profughi ucraini.

Oggi alcuni di questi sono stati “consegnati” a 25 persone, tra cui undici bambini e sette mamme mentre restano disponibili altri 15 posti.

Agli ospiti saranno consegnate delle tessere prepagate per consentire loro di fare la spesa in autonomia e oltre agli aspetti materiali, vi lavoreranno operatori madrelingua e mediatori per gli inserimenti scolastici.

Oggi una interprete volontaria ha tradotto il racconto di una famiglia originaria di Kherson , scappata da Odessa dove si era trasferita da poco per curare la figlia malata.
La signora ucraina ha ripercorso la travagliata vicenda vissuta nell’ultimo mese, i difficili contatti con la famiglia rimasta in Ucraina, e soprattutto ha manifestando riconoscenza per l’ospitalità ricevuta e per l’accoglienza riservata in particolare alle proprie figlie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button