Pordenone

Pordenone/Denunciate due donne africane, all’esame di guida con microcamera e auricolari

Gli uomini della Polizia Stradale di Pordenone hanno presenziato in “borghese”, insieme ai funzionari della motorizzazione , ad una seduta dell’esame di teoria, scoprendo due donne, intente a manipolare la seduta di esame.

Gli agenti, si sono stati insospettiti dal comportamento anomalo delle candidate e dall’abbigliamento indossato che presentava un insolito rigonfiamento.
Anche il nervosismo palesato, ha attirato l’attenzione dei poliziotti.
Le due donne continuavano a portare le mani all’altezza del colletto della giacca e assumevano una postura innaturale, quasi a voler nascondere qualcosa.
Terminato l’esame, le candidate sono state invitate dagli agenti a consegnare i giubbotti.

A questo punto la scoperta. Le due 35enni africane, avevano occultato all’interno dei giacconi una pendrive munita di microtelecamera, che permetteva di inviare le immagini delle domande d’esame e un microfono per comunicare con l’esterno.
Le “risposte” venivano fornite attraverso un auricolare che le stesse avevano nell’orecchio.

Gli agenti hanno sequestrato i congegni elettronici e denunciato entrambe per “truffa aggravata ai danni dello Stato”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button