Pordenone

Pordenone: braccialetto elettronico a 55enne responsabile di violenza sessuale su 11enne figlia della compagna

Nelle scorse settimane è stata segnalata alla Polizia di Stato di Pordenone lo stato di grande sofferenza vissuto da una bambina di 11anni che “era costretta a fare alcune cose brutte con il compagno della mamma”.

Personale della Squadra Mobile della Questura di Pordenone, coordinata dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Pordenone, ha avviato immediatamente l’indagine volta ad accertare le responsabilità del patrigno che aveva abusato sessualmente della minorenne sin da quando aveva solo otto anni.

Al riguardo, il G.I.P. del Tribunale di Pordenone ha disposto nei confronti del 55enne, residente nella provincia di Pordenone, l’esecuzione di una misura cautelare, già eseguita dalla locale Squadra Mobile che prevede il divieto di avvicinamento a meno di 500 metri, alla persona offesa, con il divieto di comunicare con la stessa con qualsiasi mezzo.
Al patrigno è stato inoltre applicato il braccialetto elettronico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button